Costantino Dardi. L’arte della configurazione

Roberta Albiero

Abstract


Il rapporto tra arte e spazio è, per Costantino Dardi, terreno di una continua riflessione. Le sue frequentazioni con gli ambienti dell’arte, negli Settanta, lo portano a interessanti sperimentazioni sul tema. L’installazione, vera e propria arte della configurazione, rappresenta il luogo della massima tensione e sintesi tra arte e architettura. Opera d’arte e lo spazio, nelle configurazioni di Costantino Dardi, si fondono in un’unità complessa e necessaria.

Full Text:

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.13128/FiAr-24828

 

This is a peer reviewed journal published under a Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0) 

  

Via Cittadella, 7 - 50144 Firenze 
Tel. (0039) 055 2757700 Fax (0039) 055 2757712 
E-mail: info@fupress.com