Autobiografia di un mondo in declino

Luigi Bonanate

Abstract


La crisi della vita internazionale è sempre più profonda perché dopo l'89 non si formato alcun nuovo ordine internazionale. Il XX secolo è stato dominato dalle guerre, ciascuna delle quali ha prodotto un vero e proprio ordine, a cui tutti dovevano obbedire. Dal XVI secolo in poi questo era stato un meccanismo incrementale e inarrestabile. Dopo la fine del bipolarismo, la globalizzazione non ha portato alcun miglioramento, e sono ri-emersi invece problemi di tipo identitario, etnico, razziale, che sono difficilissimi da controllare. È come se il mondo fosse entrato in una fase entropica nella quale le cose che un tempo costavano poco lavoro oggi ne richiedono fin troppo, e le società contemporanee non sapessero più dove trovare la forza per proseguire.

Keywords


crisi; entropia; ordine internazionale; globalizzazione; guerra

Full Text:

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.13128/SMP-9272



Creative Commons License

This work is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License (CC-BY- 4.0)

 
Firenze University Press
Via Cittadella, 7 - 50144 Firenze
Tel. (0039) 055 2757700 Fax (0039) 055 2757712
E-mail: info@fupress.com