Note di metodo

L'attendibilità scientifica degli studi non ha costituito un criterio discriminante nella selezione delle opere. Le pubblicazioni sono state raccolte seguendo il filo conduttore dell'interesse espresso verso il passato della psichiatria. La compilazione del repertorio bibliografico ha posto di fronte prima di tutto a problemi interpretativi, legati all'identità non facilmente definibile dell’oggetto preso in considerazione e ad altrettanti dubbi rispetto ai lavori da inserire. L'indagine è stata in gran parte condotta sul web, attraverso banche dati nazionali ed internazionali. Tale strumento da una parte ha inciso significativamente nell'incrementare le capacità di raccolta, dall’altra ha intaccato la sistematicità della ricerca, non strettamente definibile a priori. Lavorare sul web è stato come muoversi fra moltissimi vasi comunicanti: da uno si passava all'altro, con il rischio di allontanarsi sempre più dal punto di partenza e confonderlo. Le informazioni sulle pubblicazioni, poi, non sono risultate sempre esatte e quindi si è reso necessario un lavoro, non facile, di verifica su di un numero rilevante di volumi e riviste. Non è stato possibile vedere concretamente la totalità dei più di duemila titoli raccolti, in qualche caso inseriti solo, e necessariamente, in base al titolo. Si è cercato di correggere le inesattezze e colmare le lacune di una così cospicua bibliografia anche rivolgendo appelli agli studiosi interessati, operando controlli incrociati e verifiche, per cercare di ridurre al minimo le inesattezze. Quando è stato possibile inserirlo, compare nelle schede il nome per esteso degli autori. Per le riviste, in genere, è indicato il fascicolo e non il volume. In alcuni casi non si è potuto reperire il numero di pagine delle pubblicazioni in riviste, volumi miscellanei o capitoli di libri.

Powered by logo Drupal Drupal
Theme provided by gis3w on Minimalist theme of Danang Probo Sayekti.